FOTO DEL BORGO

Santa Domenica Talao è un piccolo borgo, situato a 304 metri di quota, alle pendici meridionali del Monte Serra La Limpida. Fu fondata nella prima metà del ‘600 per volere di Ettore Maria Spinelli principe di Scalea e, per moltissimi anni, pur godendo di una certa autonomia, rimase incluso nel feudo di Scalea. Divenne comune autonomo nel 1861 e aggiunse l’appellativo di Talao solo nel 1863. Nel bellissimo centro storico sono numerose le testimonianze dell’architettura del XVII e XVIII secolo: il Palazzo Campagna del ‘700, il Palazzo Senise/Perrone del ‘600, il Palazzo Schiffino e diversi portali in pietra. Ma il vero gioiello di Santa Domenica Talao è costituito dalla chiesa Madre di San Giuseppe, edificio religioso di alto valore architettonico edificato nella seconda metà del ‘600. Il cuore pulsante del paese è sicuramente Piazza Italia, piccola piazzetta panoramica su cui si erge la torre campanaria e la facciata della chiesa Madre con l’antico olivastro simbolo del paese. Da apprezzare l’esteso e stupendo panorama che è possibile godere dal centro storico sull’intera fascia costiera da Scalea a Cirella, con la valle del fiume Lao e il mar Tirreno da sfondo. Il suo territorio ricade in parte nell’area del Parco Nazionale del Pollino fungendo da porta di accesso al Parco. Dal punto di vista gastronomico Santa Domenica Talao vanta nel proprio territorio la presenza dei Tartufi Neri, ed è molto rinomata per la carne di cinghiale.