FOTO DEL BORGO

Maierà è un piccolo borgo situato in posizione panoramica a 360 metri di quota, sulla valle del Torrente Vaccuta. L’abitato è ubicato alle falde del monte Carpinoso, prossimo al borgo di Grisolia, dal quale è separato solo dalla valle del Vaccuta. Le origini del borgo vengono fatte risalire al periodo basiliano, quando nell’area fiorirono lauree e romitori, che a distanza di moltissimi secoli ancora danno il nome a molte località del territorio. Le prime tracce accertate sulla presenza del borgo risalgono al XII secolo, quando un certo Roberto venne nominato Barone di Maierà. Dal 1811 ebbe come frazione il nuovo centro di Cirella, dopo la devastazione subita dallo stesso ad opera delle truppe francesi; nel 1876 Cirella si separò spontaneamente per congiungersi al comune di Diamante. Maierà è nota per il Museo del Peperoncino, unico museo al mondo dedicato al ‘piccante ortaggio’. Di notevole interesse architettonico sono la chiesa matrice di Santa Maria del Piano, oltre all’intero centro storico, che presenta caratteristici vicoletti e panorami molto caratteristici.